Proposte culturali/eventi 2018 - Ecomuseo Valli Oglio Chiese

Vai ai contenuti

Menu principale:

Attività di > Promozione
EVENTI 2018

 
 
Convocazione assemblea elettiva
 
 
Chiesa di Santa Croce (chiesa dei morti) - Canneto S./Oglio
PERFORMANCE DRAMMATURGICA DEL GRUPPO GIOVANI DELL’ORATORIO

La tradizionale celebrazione della memoria alla Chiesa di Santa Croce a Canneto S/O, in occasione dell’ottavario dei morti, è stata curata come di consueto dall’Associazione Ecologica Museo Oglio Chiese (AEMOC) venerdì 9 novembre 2018.
Da 8 anni ormai si ripete questo appuntamento in un luogo simbolo per il culto dei morti, con riflessioni sul senso della morte e sul suo rapporto con la vita.
Quest’anno la riflessione è stata organizzata in collaborazione con il Gruppo Giovani dell’oratorio, che hanno presentato una drammaturgia ispirata ai dialoghi di un gruppo di monaci cistercensi di un convento algerino prima minacciati e poi uccisi dai terroristi.
L’elaborazione dei dialoghi curata da Luca Bina si intitola DI CHE MORTE, NON MORIREMO e racconta i timori, i dubbi e la fede nella volontà divina di fronte al dramma della morte.
Commovente la partecipazione del pubblico accorso numeroso all’evento.
L’AEMOC ringrazia il gruppo giovani dell’oratorio per la grande disponibilità mostrata.
A conclusione della performance del Gruppo teatrale, sul sagrato della chiesetta l’AEMOC ha offerto ai presenti castagne e dolci della tradizione.

Clicca le immagini per ingrandire
 
 
Venerdì 26/10/2018, ASSEMBLEA PUBBLICA E TESSERAMENTO A.E.M.O.C.
 
 
 
 
 
 
 
 
RINGRAZIAMENTI
Il Centro di Documentazione dell’Ecomuseo ringrazia tutti i volontari che hanno collaborato alla realizzazione della tradizionale manifestazione della “Stella” nella festività dell’Epifania pubblicando alcune significative immagini.
Il Gruppo della Stella con il Parroco
Foto volutamente sfocata per privacy/tutela dei minori
Il Profeta
L'Angelo
La luce
La stella
I pastori con il loro dono
I paggi con le lanterne
Personaggi del seguito
Baldassarre
Gasparre
Melchiorre
I pastorelli
 
Torna ai contenuti | Torna al menu