L'acqua.. - Ecomuseo Valli Oglio Chiese

Vai ai contenuti

Menu principale:

Il percorso > attrezzato
 
L'ACQUA, TRAMA EVOCATIVA E PROGETTUALE

I fiumi Oglio e Chiese sono i protagonisti di questa storia. L’azione dell’acqua (erosione e deposito) ha generato le nostre valli, la loro morfologia. Il Gambara, il Naviglio, il Cerano, il Rio, il Tartaro, antichi colatoi glaciali, unitamente ai fiumi Oglio, Chiese e Po identificano il territorio dell’Ecomuseo.
Dall’acqua partì la conquista della pianura, non a caso i primi villaggi nascono su di essa; i primi campi coltivati sono a margine del fiume. Anche i paesi rivelano la motivazione delle loro origini, non a caso, sorti a margine della valle: strutture urbane in simbiosi con gli antichi meandri del fiume che, in forme sinuose, hanno modellato il terrazzamento oppure progettate per controllare il flusso delle acque, ma anche la circolazione delle merci. Altri paesi nascono fortificati a difesa di un confine: soluzioni urbanistiche realizzate sempre in armonia con il paesaggio.
Per millenni i corsi d’acqua sono stati utilizzati come vere autostrade. Anche le attività sono subordinate alla morfologia dell’area, al sistema idrico e allo sfruttamento della sua energia. Il paesaggio è stato modellato dall’uomo, attraverso la regimazione delle acque: milioni di metri cubi di terra spostati per bonificare paludi, costruire argini e canali di scolo (alla confluenza tra Oglio e Po solo la rete di canali corrisponde a circa duemila chilometri). Una civiltà dell’acqua dove case, attività umane, orti, terreni seguono il suo naturale deflusso.
 Nel passato l’importanza dei fiumi è stata determinante; su di essi sono passate le popolazioni, le idee, lo sviluppo economico, i commerci. Per secoli confine di stato, ora sono diventati confine amministrativo, che dalle comunità rivierasche non sempre viene vissuto, a nostro avviso, come una risorsa, ma percepito come un limite “progettuale”, che ulteriormente le confina ai margini dei capoluoghi di appartenenza.
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu