Cultura gastronomica - Ecomuseo Valli Oglio Chiese

Vai ai contenuti

Menu principale:

Territorio > e itinerari
 
(Identità economiche)

LA CULTURA GASTRONOMICA

La gastronomia è una tradizione culturale stratificata nei secoli ricca non solo di ricette, ma anche di profonde simbologie e aspetti etno-antropologici,  tramandata dagli operatori gastronomici del territorio.
Nel lungo e quotidiano lavoro di valorizzazione delle risorse del territorio, quello dell’alimentazione è un passaggio fondamentale. Il coordinamento regionale degli ecomusei lombardi ne ha sottolineato l’importanza, invitandoci ad approfondire la ricerca per presentarla tutti insieme all’EXPO INTERNAZIONALE di Milano del 2015, lavoro che si è tradotto in queste due pubblicazioni.
 
IL GUSTO RITROVATO
Calendario gastronomico tra storia, feste e tradizioni.
Alla scoperta del patrimonio gastronomico del territorio dell’Ecomuseo Oglio Chiese, attraverso le scansioni delle stagioni sottolineate dall’antico calendario delle feste e delle tradizioni. Una ricerca che ha permesso di riscoprire le origini di piatti e ricette.
N. pagine: 223 - N. illustrazioni: 365  
 
IL GUSTO RITROVATO
I luoghi e i protagonisti del gusto.
Una tradizione gastronomica è importante se è radicata nelle comunità di appartenenza. L’elenco degli operatori rappresenta non solo una panoramica del patrimonio culturale, ma anche una diffusa tradizione gastronomica in continua espansione.
N. pagine: 135 - N. illustrazioni: 180
 

L’Ecomuseo ha ritenuto, nell’ambito della valorizzazione dei prodotti tipici, di istituire un riconoscimento, denominato  BOLLA DI IDENTITA’ GASTRONOMICA, agli operatori della ristorazione,ai produttori agroalimentari e ai titolari di esercizi commerciali che dimostrano di rispettare alcuni criteri indicati in apposito protocollo.

Detto riconoscimento si ispira al criterio generale della “ecosostenibilità del territorio” e la valutazione viene fatta in base ai seguenti parametri:
  • Il prodotto deve essere preferibilmente di tipo biologico o comunque in gran parte realizzato con ingredienti derivati da tradizione gastronomica territoriale, a chilometri zero.
  • Importanza particolare viene attribuita a prodotti e menù che si richiamano al calendario stagionale o a ritualità e ricorrenze  tradizionali.
  • In particolari circostanze viene sottolineata l’importanza dell’uso di erbe commestibili, in sintonia con la morfologia del territorio.
  • Vengono positivamente valutate le varianti a prodotti o piatti di tradizione, attraverso la creatività degli operatori, sempre che sia rispettato l’impianto base tradizionale.

OGNI ANNO, PREVIA RICHIESTA DOCUMENTATA DA PARTE DEGLI OPERATORI INTERESSATI, VALUTATA DA APPOSITA COMMISSIONE, SI ASSEGNA UNA TARGA DA APPORRE NEI RISPETTIVI LOCALI  AUTORIZZANDO L’USO SUI MENU’ E SUI PERODOTTI DEL LOGO ECOMUSEALE. 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu